Le letture più belle del 2011

Lo so, è presto per fare bilanci visto che siamo ancora ad ottobre, ma poiché non aggiorno questo blog da tanti tanti mesi, mi sento di ricominciare a scrivere con un post succoso come questo: “i libri più interessanti che ho letto dall’inizio di quest’anno“.

Dunque, ecco i libri che a partire da gennaio su aNobii (libreria virtuale, luogo meraviglioso) hanno meritato, per me, il massimo dei voti:

1. Via col vento di Margaret Mitchell. Per le prime 5 stelle (su aNobii i voti vanno da 1 a 5) dobbiamo attendere marzo, quando decido di intraprendere la rilettura di questo grande classico. Quello che apparentemente può sembrare il grande harmony del ‘900 si rivela invece un romanzo ricco e sorprendente, soprattutto per la caratterizzazione dei personaggi. Per nulla scontato. E’ comunque una lettura che mi sento di consigliare solamente alle donne, perché ammetto che un uomo potrebbe – per usare un eufemismo – trovare irritanti 1000 pagine di gesta e pensieri di Rossella O’Hara, la celebre e controversa (il mondo è letteralmente spaccato in due: chi la considera un guru spirituale, chi la vorrebbe defunta) protagonista.

2. La verità su Bébé Donge di Georges Simenon. Per chi non lo sapesse Simenon è il creatore di Maigret. Ora, io i libri con Maigret non riesco proprio a farmeli piacere, mentre apprezzo tantissimi i romanzi in cui il famoso detective non compare. “La verità su Bébé Donge” è uno di questi. E’ la storia di un amore silenzioso e non corrisposto, che si consuma nell’indifferenza dell’altro fino ad arrivare a un gesto disperato. Un elegante dramma psicologico, immerso in quella atmosfera nebulosa e vaga che è una delle caratteristiche immancabili della penna di Simenon. Lo consiglio vivamente a chi volesse avvicinarsi all’autore.

3. Il codice dell’anima di James Hillman. L’autore sostiene l’esistenza di un daimon individuale (sì, proprio il daimon socratico… in pratica una vocazione, un destino), un’entità quasi concreta che vuole che il suo padrone (ovvero l’uomo/la donna) lo riconosca, e che, forte di questa consapevolezza, viva in modo più autentico, più vicino alla sua vera natura.  Detto così suona astratto, fantasioso e anche un po’ patetico (e in effetti a volte Hillman e tutte e tre le cose – ma solo a volte, e solo un po’), invece leggere questo libro colpisce veramente tanto. Ti aiuta a ricordarti che la vita non è solo una accozzaglia di tedio e sgradevoli imprevisti, ma che c’è qualcosa di più grande per cui vale la pena sopportare tutto ciò, anzi che forse si manifesta proprio attraverso tutto ciò.
Il che è un pensiero fantasticamente consolante.

4. Sorella, mio unico amore di Joyce C. Oates. Vedi la recensione che ho scritto nel post precedente. Superbo.

5. Divieni ciò che sei di Friedrich Nietzsche. Editore: Marinotti. Raccolta molto ben fatta e intelligente di frasi di Nietzsche, divise per argomento. Il filo conduttore lo si capisce facilmente dal sottotitolo del libro: “Pensieri sul coraggio di essere se stessi”. Un ottimo strumento, sia che tu già apprezzi Nietzsche o se invece lo vuoi conoscere.

6. Il sipario di Milan Kundera. Perché leggere noiose storie della letteratura e irritanti e inaccessibili pareri di critici, se i libri possiamo farceli raccontare dai romanzieri stessi? Questa d’ora in poi è la mia nuova Weltanschauung. Questo libro (che è un saggio, ma scritto con gli stessi toni del romanzo) mi ha aperto molte porte letterarie, e sono estremamente grata a Kundera per questo.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in libri. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Le letture più belle del 2011

  1. giusymar ha detto:

    Sono andata a vedere in aNobii i libri a cui ho dato cinque stelline.
    Ho trovato un’opera prima di Andrea manca.
    Un libro portentoso
    Prova a dare un’occhiata
    http://www.anobii.com/books/Grand_Hotel_Chacarita/9788862232197/011dec6b6b8382a7c7/

  2. claudiopsy ha detto:

    Salve! 🙂
    Complimenti per la Tua passione per i libri!!!!!!!
    E’ un indice di saggezza in quanto i libri sono condensati di esperienza umana.
    Anch’io mi sono registrato su Anobj e la trovo una libreria molto inteessante!.
    Un saluto cordiale
    Claudio 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...